Privacy Policy Giardino ecosostenibile: trucchi e consigli per realizzarlo -
Telefono

+39 334 8415518

Indirizzo E-mail

info@lapintus.it

Orari di apertura

Lun/Ven: 9-19 Sab: 9-12.30

Tenere un giardino ben curato può dare un grande senso di pace, ed è ancora più appagante coltivare quest’hobby nel massimo rispetto della natura, grazie all’abbattimento degli sprechi e all’eliminazione di pesticidi e composti chimici.

Giardino ecosostenibile, come stare bene tenendo un giardino curato.
Il giardino realizzato a basso costo e senza inquinamento, aumenta il senso di relax.

Regole e consigli per un giardino a basso costo e con risorse minime.

1) Non sprechiamo l’acqua; installiamo un impianto di irrigazione intelligente per distribuirla in modo razionale; i vari tipi di spruzzi e ugelli consentono di erogare solamente lo stretto necessario a ogni tipo di pianta e il timer programmatore di innaffiare agli orari più idonei; la sera o la mattina presto si evita l’eccessiva dispersione dovuta all’evaporazione.

2) Recuperiamo l’acqua di bollitura, se senza sale; oppure quella usata per lavare le verdure. Una volta raffreddata è ottima per innaffiare vasi e vasetti.

3) Recuperiamo l’acqua piovana con contenitori posizionati in posti strategici, ad esempio sotto le grondaie. Ottimi i secchielli oppure le bottiglie di plastica con inserito nel collo un imbuto.  Per necessità più ampie possiamo installare una piccola cisterna alla quale collegare un filtro e un impianto di distribuzione collegato direttamente al giardino.

4) Scegliamo specie locali o facilmente adattabili alla nostra fascia climatica; necessitano di meno risorse delle specie esotiche e danno risultati migliori in termini di crescita e fioritura. Sarebbe inoltre conveniente scegliere piante che abbiano bisogno di cure compatibili con il tempo a propria disposizione, come la ginestra, le emerocallidi o le graminacee decorative; ma ci sono tantissime altre piante decorative poco impegnative sia verdi che fiorite che possono aiutare ad avere un giardino ordinato e decorato.

I concimi

Li possiamo fare in casa, ecco qualche esempio:

– i gusci d’uovo tritati incentivano la fertilità del terreno e tengono lontane le lumache.

– i fondi di caffè sono ottimi per acidificare il terreno, ottimi per le piante decorative come le ortensie o i gerani.

– le ortiche molto odiate, sono invece un ottimo fertilizzante; apportano al terreno magnesio, potassio e nitrati. Devono essere macerate in acqua per 4/5 giorni, 1 kg in 10 lt; il prodotto ottenuto va ulteriormente diluito.

– la cenere distribuita sul terreno di semina apporta potassio e fosforo; diminuisce però l’acidità del terreno e va sempre usata con cautela nelle quantità.

– il lievito di birra è ideale per le rose; se ne usano 3 cucchiai disciolti in 10 litri d’acqua per arricchire il terreno di vitamina B.

– gli infusi vari di calendula, camomilla e tarassaco particolarmente efficaci sulle piante in vaso, si spruzzano alla base delle piante o si uniscono al compost per arricchirlo.

Gli insetticidi

6) Insetticidi naturali fatti in casa. Alcuni concimi già citati fungono da pesticidi come il lievito di birra e la cenere, ma ci sono tante altre ricette molto semplici da preparare:

– Per l’oidio delle rose, ma anche per la prevenzione generica ma anche per è indicato il bicarbonato, da diluire in acqua 4-5 gr per litro.

– Il sapone di marsiglia si usa al meglio combinato con gli altri insetticidi per aumentarne la “tenuta”;

– Contro gli afidi è efficace il peperoncino, pestato e sciolto in acqua 2 gr per litro.

– i pidocchi e gli acari odiano il decotto d’aglio che grazie allo zolfo è efficacissimo contro i suddetti parassiti.

l’equiseto e la lecitina combattono le malattie fungine, possono essere preparati in miscela o decotto.

7) La lotta integrata; arricchiamo il nostro giardino con piante che rilascino profumo o sostanze sgradite a parassiti e insetti, fra le tante: assenzio, borragine, trifoglio classico o a fiori rossi, camomilla, petunia, tagete, lavanda, basilico, geranio (ottimo anche contro le zanzare).

Giardino Ecosostenibile: le coccinelle aiutano nella lotta contro acari e afidi.
Le coccinelle sono insetti buoni per il giardino.

Il tarassaco, la calendula, la menta e il gelso attirano le coccinelle, insetti buoni che vengono utilizzati da secoli nella lotta integrata ai parassiti. Le coccinelle sono i predatori naturali degli insetti più piccoli e si nutrono di afidi, acari, cocciniglia e loro uova. La varietà Adalia bipunctat si trova in commercio ed è la specie più adatta alla disinfestazione, ed oltre a essere molto utile è graziosa, decorativa e fotogenica! Creare un giardino decorato, curato, rilassante e perché no, fotogenico, è un’operazione che richiede costi molto contenuti: è necessario solo avere un minimo di tempo da dedicargli. Se avete la passione per il pollice verde grazie a questi consigli potete creare un giardino rigoglioso e un orto sano e genuino.

Conclusione

Realizzare un giardino a bassi costi e rinunciando a prodotti chimici complessi non è poi così complesso, basta un po’ di pazienza e tempo; altrimenti esiste sempre l’opzione B assumere un bravo giardiniere.

Stai cercando una casa con uno spazio verde? Allora puoi compilare il form per un appuntamento; sarò lieta di aiutarti nella ricerca.

Recommended Articles